lunedì 18 marzo 2013

The nightly news. Breve recensione

100% Panini Comics
The nightly news
Testi e disegni: Jonathan Hickman

Nel tentativo di Panini comics di diversificare i suoi prodotti ho finalmente terminato di leggere due vere perle a firma Jonathan Hickman, Pax Romana e The nightly news.
Come detto, due letture veramente diverse dal consueto catalogo Panini che trattano due argomenti distantissimi tra loro.

Se Pax Romana, attraverso un particolare linguaggio grafico, tratta di passato e futuro in modo articolato e geniale, in questa sede vorrei soffermarmi più dettagliatamente su The nightly news e la sua lettura distopica dei mezzi di comunicazione contemporanei. [...]


Hickman non lesina al lettore il suo bagaglio culturale che lo ha spinto alla creazione di questa particolare miniserie.
Parliamo come detto di comunicazione, di indottrinamento delle masse attraverso la Tv e giornali.
Si parla controllo, di continui messaggi finalizzati al consenso inconsapevole, alla sottomissione ad uno status dominante, di una propaganda sistematica di indottrinamento della massa comune.

Il libro è efficace nella sua denuncia? Si. 
Attraverso l’uso delle didascalie o subdoli messaggi inseriti nelle illustrazioni, l'autore ammicca ad una maggiore informazione sugli argomenti trattati. 
Ma poi alla fine cosa rimane? Era veramente tutto falso quello che abbiamo appena letto? Una costruzione di carta al servizio del cattivo di turno?
Personalmente credo di no. 

Hickman ha preso spunto dalla realtà, ha preso informazioni dalle sue fonti (fedelmente riportate) e ha creato la sua storia di fantasia inserendo le note di spiegazione perché non tutto è inventato, non tutto è frutto della creatività dell’autore.

C’è poco di fantasioso ad esempio, nel terzo capitolo quando parliamo di istruzione. 
C’è poco di fantasioso quando leggiamo della sistematica somministrazione del Rentalin (praticamente una droga sotto forma di medicina paragonata alla cocaina) a bambini tra i sei e i dodici anni e che le somministrazioni sono praticamente triplicate in cinque anni. E tutto questo per curare presunti deficit di attenzione e iperattività.
È davvero poco fantasioso immaginare che attraverso un sistematico indottrinamento alla subordinazione rispetto ad un sistema gerarchico si aumenta il controllo sociale. 

Hickman mette insieme una mole pazzesca di informazioni che mi sono divertito a ricercare in rete.
The nightly news mette a dura prova le tue convinzioni. 
Pensi che forse quello che sai è solo frutto di un controllo, che ti è stato indotto perché è così che la nostra società deve essere. Dopo il finale, i castelli che Hickman ci ha costruito decadono, in modo fragoroso e inaspettato.
L’autore ci lascia l’amaro in bocca. Cosa abbiamo letto? Verità, menzogne o solo deliri di un potere che si annoia?

Chi sarà a decidere? La tua testa o il tuo cuore?

Un brindisi agli amici assenti.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Carina la nuova grafica del blog, molto professionale.
srav2574

Federico "Fox" Foglietta ha detto...

Ogni tanto bisogna rinnovarsi....
A proposito, aspetto ancora un bel pezzo da te. Ti propongo l'argomento: Grendel!
Attendo fiducioso!

giors e gugu ha detto...

Fede (posso darti del tu?), non mi è chiaro se questo volume ti sia piaciuto o no.

Augusto

Federico "Fox" Foglietta ha detto...

Si. Molto. Lettura dal fascino molto diverso dal solito!

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...