giovedì 28 marzo 2013

Appunti per acquisti - Marzo 2013

Come è facile intuire, questo numero di Appunti per acquisti è tutto dedicato al profondo rinnovamento che Panini effettuerà in occasione dell’avvento di Marvel Now!


Fatto? Bene.
Passiamo ora a qualche commento in libertà. [...]

Che una ristrutturazione di tutto il parco testate Marvel era necessaria lo sappiamo tutti. 
Negli ultimi mesi infatti abbiamo assistito ad un progressivo calo della qualità della stragrande maggioranza di titoli della Casa delle idee dovuta principalmente all'inserimento di serie riempitive di secondo piano a dir poco trascurabili.
Mi riferisco ad esempio ad Avengers: Assemble pubblicata su Avengers, Vendicatori: accademia su Iron Man, X-Men di Grishler stampata su Gli Incredibili X-Men e a Captain America and… pubblicata anch'essa su Avengers.
Un bel colpo di spugna e via, si riparte con tutta un’altra musica e tutto un altro spartito.

Devo ammettere che Panini presentando la nuova offerta ha studiato alla perfezione la struttura del nuovo parco testate e, chi magari sperava (come il sottoscritto) di poter leggere in un unico albo gli Avengers di Hickman si può mettere l’anima in pace. Non verrà accontentato.

Altra cosa che mi dispiace scrivere è che ancora si cerca di puntare alle testate contenitore e si vedranno pochi volumi monotematici.
Salvo rare accezioni, mi dovrò sorbire anche questa volta serie comprimarie che non ho affatto la voglia di leggere.

Un altro importante punto che devo segnalare è l’aumento del numero di testate.
Non so se avete fatto dei conti. Io si. 
Quando tutto il Marvel Now! sarà a regime avremo davvero una marea di titoli  da poter acquistare. Il problema del lettore è che non esiste solo Panini a pubblicare buoni fumetti ma esistono anche altre case editrici che sfornano ogni mese titoli di un certo rilievo che dovrebbero essere anche loro letti e quindi acquistati.

Da qui un altro problema. Non so voi, ma il sottoscritto deve anche tenere a freno il bilancio familiare e condurre anche una certa vita sociale.
Tutte cose che con la crisi che imperversa si fatica a tenere sotto controllo. E’ francamente impensabile che un lettore possa comprare una mole cosi spropositata di proposte a fumetti senza fare le dovute e sacrosanti scelte.
Nonostante quello che si dice in giro, ho sempre considerato il fumetto un intrattenimento abbastanza costoso e quindi non per tutte le tasche e, purtroppo, una spesa che si può tranquillamente evitare se si è costretti a fare delle scelte.

Personalmente ho deciso che sicuramente non lascerò le serie mutanti che seguo da una vita, ma per il resto è tutto da vedere in base alla qualità che Panini riuscirà a garantire nei singoli albi.
Come detto anche poco sopra, Panini non farà tanti volumetti monografici ma spero che vadano in porto i nuovi formati decisi per Soldato d’invernoGuardiani della Galassia e Fantastici Quattro in modo che riusciamo ad acquistare solo i titoli che davvero ci interessano.

Non dimentichiamoci infine che tra il lavoro, la famiglia e tutto il resto, il tempo da dedicare alle nostre amate letture è sempre più risicato e che quest’ultima deve essere in principio una piacevolezza e non certo un lavoro.

Per esperienza vi dico che certi albi vanno gustati e letti con tutta la calma del mondo. Si assaporano piano e vanno capiti e assimilatati senza fretta. Leggere con la frenesia e la fretta di quelli che ne vogliono sempre di più non ci porterà da nessuna parte.

Sulle cover alternative, variant, con T-Shirt e altre diavolerie direi che è meglio sorvolare e passare ad altro.
Panini in questo senso si sta dimostrando quasi peggio di RW-Lion che, per il rilancio dei nuovi 52, fece uscire una moltitudine di cover alternative utili sono ad arricchire qualche speculatore senza scrupoli che vende su E-Bay con prezzi da strozzino.

Un brindisi agli amici assenti.

P.S. Il prossimo mese questa rubrica tornerà nel consueto formato.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Speri che vadano in porto i formati monografici? Te non hai capito nulla della vita.
Che meraviglia spendere di più per avere meno storie, eh?

Anonimo ha detto...

scusa l'anonimato ma non ho nessuna intenzione di crearmi apposta un account google o altro, che non mi servirebbe a nulla, solo per scrivere qua sopra.

Federico "Fox" Foglietta ha detto...

Io adoro i 100%.
Ho solo detto il mio pensiero.
Naturale che tu possa pensarla in maniera opposta.
Poi magari avrai ragione da vendere.
No problem per l'anonimato.

Federico "Fox" Foglietta ha detto...

"Te non hai capito nulla della vita."

Magari certe frasi la prossima volta tienile per te.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Si, già, fantastico!
Diventerò ricco con quei 60 cent risparmiati al mese da f4, peccato che intanto per quei 60 cent avremo avuto una storia e mezza in più. Avrebbero potuto inserire un altro comprimario, oppure recuperare vecchie mini inedite, tra f4 ed ex comprimari attinenti come she-hulk il materiale non manca.
E il prezzo per Guardiani Della Galassia? 3,50 per 48 pagine mensili è veramente un furto visto che è esattamente lo stesso prezzo dei mensili che di pagine ne hanno 48.

Anonimo ha detto...

i 100% e gli altri volumi da libreria sono bellissimi, per carità, io stesso ho quasi tutti i 100% usciti fino a qualche anno fa e diversi omnibus, ma non stavo parlando di quelli ma delle collane regolari da edicola.
Sul "no comment" riguardo le ultra variant mi trovo quasi d'accordo (nel senso che i commenti io li avrei ma sarebbero solo imprecazioni), mossaccia per far acquistare valanghe di fumetti alle fumetterie che poi perchè ne valga la pena li venderanno a centinaia di euro, venendo acquistati sicuramente da gente che le rivenderà a prezzo ancora più alto.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...