martedì 19 febbraio 2013

Brooklyn Dreams. Breve recensione

Brooklyn Dreams
Testi: J. M. Dematteis
Disegni: Glenn Barr
Prezzo: €15,00
Magic Press

Ogni tanto mi piace leggere qualcosa che sia lontano anni luce dai miei amati uomini in calzamaglia.
Alle volte pesco disgraziatamente male, ma spesso riesco a trovare veri e propri gioielli inaspettati.

Uno di questi è sicuramente Brooklyn Dreams, volume scritto da uno dei miei autori preferiti, J. M. DeMatteis, e edito da noi per Magic Press qualche mese fa. [...]

All'inizio avevo dei seri dubbi sull'acquisto di questo volume perché non ero certo attirato dai disegni non proprio eccelsi di Glenn Barr.

Niente di più sbagliato.

Sogni a Brooklyn si è rivelato ironico, struggente, disincantato e carico di una ironia tagliente e visionaria. Glenn Barr ha svolto un eccellente lavoro di rappresentazione spaziando dal realismo alla caricatura pagina dopo pagina e riuscendo anche a strapparmi qualche sorriso.

DeMatteis si diverte a giocare tra realtà e finzione narrandoci quella che dovrebbe essere stata la sua vita da adolescente. Scrivo “dovrebbe” perché tutto il volume si gioca sulla rappresentazione della realtà ma filtrata dalle parole del nostro narratore.
Del resto, anche solo parlarne, la realtà non viene già modificata secondo il punto di vista di chi la racconta? Certamente si.

Assistiamo a situazioni quotidiane al limite del grottesco e alle prime disavventure del protagonista, Vincent Santini. Con estrema ironia attraversiamo gli anni settanta visti e vissuti da Vincent tra droghe, prigione, ragazze e una famiglia divisa tra cattolicesimo e ebraismo.

La storia di Vincent non potrà non strapparvi un sorriso ma, allo stesso tempo è anche capace anche di farvi riflettere sulle disavventure di un povero adolescente americano in balia degli eventi quotidiani della vita.

Infine, naturalmente vi consiglio questa lettura. 
Facciamo cosi “voi vi sedete, vi rilassate... e io vi racconterò alcune bugie sulla mia vita."

Un brindisi agli amici assenti.

1 commento:

Anonimo ha detto...

De Matteis è davvero un un ottimo scrittore, uno dei miei preferiti, anche se rispetto al titolo in questione l'ho apprezzato di più in lavori come: Blood, Moonshadow, L'ultima caccia di Kraven, Peter Parker the spectacular Spiderman ecc.
srav2574

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...