lunedì 3 dicembre 2012

In giro si legge che... Hellblazer

In giro si legge che la serie Hellblazer terminerà la sua lunga corsa editoriale con il numero 300.

Sono sempre i migliori che se ne vanno e non posso che dispiacermi con questa scelta editoriale perché, la serie del vecchio Constantine, è sempre stata presente tra i miei acquisti. [...]

Purtroppo tutto ha un termine prima o poi, e la DC Comics ha scelto di chiudere baracca in occasione del glorioso trecentesimo traguardo.

Si legge anche che il personaggio riapparirà sotto l'etichetta DC Comics e non più Vertigo per farlo interagire con gli eroi principali della casa editrice.

Quello che effettivamente sarà lo vedremo e lo valuteremo insieme ma, da attento e vorace lettore Vertigo, la scelta mi lascia abbastanza freddino.

Non credo che mi interesserà la nuova incarnazione di questa serie sotto la nuova etichetta, ma tutto dipenderà anche dagli autori che saranno coinvolti in questo nuovo progetto.
Certo è che la gloriosa serie del mago bastardo, in ben venticinque anni di vita, ha avuto l'onore di ospitare autori di prima grandezza tra quali spiccano Jamie Delano, Garth EnnisWarren Ellis, Neil Gaiman, Brian Azzarello, Dave McKean, Steve Dillon, Richard CorbenSean Phillips, David Lloyd, Giuseppe Camuncoli, Simon Bisley e scusate se ho dimenticato qualcuno.

In ultimo vi lascio con le ultime cover della serie ad opera dell'attuale cover artist Simon Bisley:

Hellblazer n°296
Hellblazer n°297
Hellblazer n°298
Hellblazer n°299
Hellblazer n°300

Alla salute del vecchio John e un brindisi agli amici assenti.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi spiace per la dipartita del povero John dalla Vertigo,la stessa cosa è stata fatta ultimamente con Shade, Animal Men, Doom Patrol e con lo zio Swampy, tutti reintrodotti nei ranghi dell'universo DC tradizionale con relativo depauperamento della linea Vertigo e la nascita della Justice League Dark :-(. A proposito, auguroni di buon compleanno.
srav2574

Federico "Fox" Foglietta ha detto...

Grazie srav2574!
Come regalo di compleanno pretendo un tuo intervento scritto su queste pagine!

La firma cangiante ha detto...

Purtroppo sembra che le grandi case editrici facciano di tutto per spingere i lettori verso le creazioni creator owned andando contro i loro stessi interessi.

Poi non so, mi dicon che Swamp Thing, Deadman e Animal Man siano delle gran belle letture nonostante siano sotto la classica etichetta DC. Io per ora ne ho acquistate un paio ma non ho avuto ancora il tempo di leggerle.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...