lunedì 5 novembre 2012

In giro si legge che... Howard the Duck

In giro si legge che, come già accaduto per Concrete e Grendel, Panini Comics nell’ultima edizione di Romics ha annunciato la pubblicazione dell'Omnibus di Howard the Duck (Orestolo il papero per gli amici).

Ecco, dunque, vediamo… cosa pensare? [...]

Tra tutte le possibili saghe da pubblicare in formato Omnibus (vedi ad esempio i Fantastici Quattro di Byrne) proprio Orestolo dovevano pubblicare?

Immagino già che molti Marvel fan incalliti saranno in pieno disaccordo con chi scrive ma, da vecchio Marvel lettore anche io incallito, devo dire che questa pubblicazione mi lascia parecchio indifferente.

Ok. Howard the Duck è personaggio a dir poco atipico dell’universo della Casa delle Idee e la sua forza risiede nel suo essere grottesco, nella sua palese assurdità. Un estremo antropomorfo unico e direi irripetibile tra i personaggi Marvel.

Ok. Howard the Duck è stato inventato negli anni Settanta da Steve Gerber, un autore a suo modo fuori dagli schemi.

Ok. Howard the Duck qui da noi è stato sempre pubblicato qua e là senza avere una collocazione fissa.

Ok. In giro si legge che nel tempo ha raccolto diversi consensi di critica e pubblico.

Lasciatemelo scrivere però.
Personalmente ho sempre avuto una certa avversione fin da bambino per i personaggi antropomorfi. Anche quelli che fumano il sigaro, fuori dagli schemi e scritti in maniera sarcastica.

Un brindisi agli amici assenti.

P.S. Immagino che già lo sapete, ma Howard ha anche avuto il privilegio di avere un film tutto suo. Howard e il destino del mondo.

Vale a dire, questa oscenità qui

1 commento:

Anonimo ha detto...

Personalmente ho molto rispetto per i gusti e le preferenze di ogniuno, ma la decisione di dedicare un volume oversize HC a Howard the Duck ( anche se ora è diventato parente stretto di Donald Duck!) mi rimane aliena ed imperscrutabile. Panini ha già annunciato la pubblicazione nel 2013 di un Omnibus dedicato alla run dei F4 di J.Byrne ma ci sarebbero molte altre opere nell'univero Marvel che per importanza e qualità sarebbero ben più meritevoli di ricevere un siffatto "trattamento deluxe", per fare solo alcuni esempi penso: all'Hulk di Peter David/G.Frank/D.Kewn; all'Hulk di Bruce Jones; ad "Havok & Wolverine Meltdown" dei coniugi Simmonson/K.Williams/J.J.Muth; alcune delle serie migliori della casa delle idee dell'ultimo ventennio circa. Se invece il criterio di pubblicazione è quello di andare a far conoscer personaggi meno noti e più di nicchia degli anni 70-80 meritevoli di esser conosciuti al lettore odierno , mi sarei allora aspettato di vedere valorizzati magari: il bellissimo Killraven di D.McGragor/P.G.Russell; lo spionistico Shang Chi di Moench/Gulacy/Zeck o ancora l'interessante e parzialmente inedito Alpha Flight di J.Byrne. Ma come dicevo de gustibus........
Srav.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...