venerdì 7 maggio 2010

Gotham Central

Gotham Central
Servire e proteggere
Testi: Ed Brubaker, Greg Rucka
Disegni: Michael Lark & Stefano Gaudiano
Anno 2008
Planeta De Agostini

Com’è la tua vita se sei un normale poliziotto e vivi a Gotham, la città di Batman?
Questo bel libro cerca di dare una risposta a questa domanda attraverso un’ottima storia noir.
Il volume raccoglie i primi tre cicli narrativi della omonima serie originale e ci lascia conoscere tutti i poliziotti che lavorano presso la Major Crimes Unit, la sezione della polizia di Gotham City che si occupa dei crimini dei superumani.
Questa sezione è appena rimasta orfana di Jim Gordon, storico ispettore di polizia che collabora con Batman, che è appena andato in pensione. I vari comprimari della serie si dovranno confrontare con i terribili villains del Cavaliere Oscuro e dovranno affrontare nel frattempo anche i non pochi problemi personali di tutti giorni.
Giudicata come serie rivelazione, Gotham Central ha davvero fatto centro con l’ambientazione e la psicologia di personaggi a tutto tondo come ad esempio Renè Montoya, poliziotta dura e integerrima che deve fare però i conti con la propria omosessualità.
Raccontato in chiave noir il volume ha il suo punto di forza nei dialoghi dove Rucka e Brubaker riescono con maestria a far interagire personaggi molto diversi tra loro e all’apparenza incompatibili. Come può un poliziotto comune vedersela con la pazzia del Joker e di Due Facce? Come può con armi convenzionali riuscire ad arrestare Mr. Freeze? Come reagiscono i nostri protagonisti quando, dopo giorni e giorni di attenta preparazione, un Uomo Pipistrello si intromette e involontariamente fa saltare tutta l’operazione?
Un ottima prova alla sceneggiature da parte di Rucka e Brubaker che non sono certo io a scoprire. Entrambi gli autori hanno già dimostrato che con queste ambientazioni ci sanno veramente fare.
Una menzione particolare va anche ai disegni del bravo Lark, dal tratto incerto e non definito, dà il meglio di sé in coppia con l’inchiostratore italiano Stefano Gaudiano. Le tavole non sono certo spettacolari ma svolgono perfettamente il loro dovere.
Se volete sapere il punto di vista della gente comune che vive sulla propria pelle le minacce superumane, se volete leggere un appassionante affresco noir allora Gotham Central fa decisamente al caso vostro.
Una pecca dell’edizione italiana è sicuramente la pochezza dei redazionali e la scelta di pubblicare questa ottima storia in un semplice volume brussurato.
La mia libreria avrebbe decisamente apprezzato di più un bel volume cartonato.

GIUDIZIO IN SINTESI
Storia: 7.5
Disegni: 7
Redazionali: 6
Edizione italiana: 6

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...