lunedì 19 aprile 2010

Marvel Noir - X-Men

Marvel Noir – X-Men
Testi: Fred Van Lente
Disegni: Dennis Calero
Gennaio 2010
Panini Comics

Ero curioso e lo sono ancora. Nonostante questo passo falso.
L’idea di base di questa linea Marvel Noir è molto semplice e intrigante allo stesso tempo: ambientare le storie dei principali eroi della Marvel nell’America degli anni ’30 rivedendo e aggiustando il tiro sulle caratteristiche dei personaggi e basandosi sulla rivisitazione dell’epoca del proibizionismo.
Marvel Noir – X-Men è il secondo volume di questa particolare linea e decisamente meno incisivo.
Se Spider-Man Noir si lascia leggere con piacere, anche grazie ai bei disegni di Di Giandomenico, X-Men Noir è decisamente un passo falso.
La trama di Van Lente è confusa e si fa fatica ad appassionarsi ad una storia partita con una buona premessa. Le prime pagine sono dedicate al ritrovamento in un fiume del corpo di Jean Grey che sembra sia stato martoriato da degli artigli e che ha su di una spalla una X tatuata. Ma purtroppo le buone idee finisco qui.
Se qualche personaggio può essere stato rivisto in maniera interessante, nello svolgimento della trama non troviamo alcuna traccia della psicologia dei personaggi che spesso risultano purtroppo fine a se stessi.
A mio giudizio, Van Lente infila nella lettura troppi comprimari che inevitabilmente risultano soltanto macchiette insignificanti che fanno una brutta fine (vedi Iceman e Bestia).
La trama ha comunque dei colpi di scena che tentano di risvegliare l’attenzione del lettore ma anche la conclusione non aiuta il lettore a capirci qualcosa.
Purtroppo quello che ho letto di Van Lente non mi ha mai impressionato e considero questo autore nulla più di un mestierante che deve ancora farsi parecchio le ossa.
L’aspetto grafico del volume è interessante e abbiamo un Dennis Calero che ben si adatta alle atmosfere richieste dalla linea Noir. Come dicevo, se la linea Noir ha dei presupposti interessanti, X-Men Noir è decisamente un passo falso e voglio sperare che le prossime uscite siano di tutt’altro spessore.
Da amante del Noir in genere, rimango ancora fiducioso di vedere come questa idea si svilupperà e come adatteranno altri personaggi al clima di quegli anni.
La mia speranza è che gli autori riescano a realizzare trame solide perché altrimenti, superata l’iniziale curiosità, i lettori faranno in fretta a far cadere la linea Marvel Noir nel dimenticatoio.

GIUDIZIO IN SINTESI
Storia: 4.5
Disegni: 6
Redazionali: 6
Edizione italiana: 7

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...