venerdì 26 marzo 2010

Sfogliando il passato - Morte di un eroe

Play Special n°1
La morte di Capitan Marvel
Testi e disegni: Jim Starlin
Febbraio 1990
Edizioni Play Press

“Tutti devono morire un giorno. O pensavi di essere unico? […]. Non avevo immaginato che potesse accadere a me […]. E’ duro accettare che il mondo possa andare avanti anche senza di me…”

Eravamo nei primi anni Novanta quando le Edizioni Play press pubblicarono in Italia la prima Graphic novel della Marvel.
La morte di Capitan Marvel non è una storia qualsiasi, non è il solito racconto di scontri tra il nostro eroe, paladino della giustizia, e i suoi malvagi nemici. No.
E’ la storia di un eroe che è destinato a perdere la sua battaglia contro la propria malattia. Contro quel nemico invincibile che si chiama cancro. Questo è il racconto finale di Capitan Marvel, è la cronologia dei suoi ultimi giorni di vita e della lenta ed inesorabile fine di un eroe alieno innamorato del nostro mondo. Come detto, non ci sono battaglie memorabili, non esiste un nemico da abbattere sul campo di battaglia, c’è solo un uomo con il suo male che deve accettare l’inevitabilità del fato. Ci sono battaglie che nemmeno un grande guerriero, alieno o terrestre che sia, può vincere.
I testi ed i disegni sono di Jim Starlin, grande autore di saghe cosmiche marveliane (da leggere e rileggere il suo Warlock), il quale ha dichiarato che La morte di Capitan Marvel è in realtà la rappresentazione fumettistica della morte del padre avvenuta sempre per colpa del cancro. Nonostante che negli Stati Uniti questa graphic novel sia stata pubblicata nel 1982, e dunque quasi trent’anni fà, mantiene intatta tutta la sua freschezza narrativa.
La morte di Capitan Marvel è un piccolo capolavoro che consiglio caldamente di recuperare.

GIUDIZIO IN SINTESI
Storia: 7.5
Disegni: 7
Redazionali: 6
Edizione italiana: 7

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...